M25A2 Dragon Wagon - pag.2

47.jpg (34894 byte)

Questa immagine della zona anteriore permette di intravedere il cabestano del verricello anteriore e parte del gigantesco asse anteriore. Il verricello anteriore era previsto, più che per il recupero dei veicoli, per assistere il portacarri nelle operazioni in terreni particolarmente difficili. Infatti era previsto che il avo  venisse ancorato e poi utilizzato dallo stesso trattore per il suo traino. L'asse anteriore era privo di freni che erano installati solo sugli assi posteriori e sul semirimorchio.

 

a01.jpg (47957 byte)

DSC_0115.jpg (70550 byte)

La lubrificazione del tandem posteriore avveniva su ciscun lato tramite un serbatoio d'olio che permetteva un continuo gocciolare sulle catene della trasmissione e cinque ingrassatori automatici collegati tramite delle tubazione ai componenti meccanici. L'asta sopra ogni ingrassatore indica il livello del grasso al suo interno. L'ingrassatore è pieno quendo l'asta è completamente alzata.

 

a12.jpg (43902 byte) La sommità dell'ammortizzatore idraulico.

 

a02.jpg (52079 byte) Uno dei due serbatoio d'aria per l'impianto freni posto all'interno del telaio.

 

17.jpg (67092 byte)

16.jpg (62825 byte)

.a11.jpg (48502 byte)

Tre immagini delle ruote posteriori e del sistema di sospensione del terzo asse. Il treno posteriore era quindi dotato di un solo differenziale montato centralmente. Si noti che il soffietto dei freni ha un solo tubo di immissione nell'esemplare di Vienna e due in quello di Parigi.

 

DSC_0117.jpg (89132 byte)

La parte posteriore del telaio del trattore M25 con il gancio di traino.

 

22.jpg (53553 byte)

DSC_0126.jpg (73551 byte)

Particolare del silenziatore e del tubo di scarico.

 

20.jpg (60439 byte)

DSC_0124.jpg (52547 byte)

a08.jpg (54197 byte)

Tre immagini della ralla (fifth wheel).