oro.gif (14941 byte)

Sergente Carrista
ARNALDI RINALDO
partigiano

 

ALLA MEMORIA

 

Per indomita volontÓ di fiero italiano, subito dopo l’8 settembre 1943 raccolse intorno a sÚ tra i monti della terra nativa, i giovani anelanti di redimere la Patria oppressa. Organizzatore instancabile e trascinatore entusiasta, fu l’anima ardente della sua brigata e seppe guidare i suoi uomini in aspri cimenti, rifulgendo per insigne coraggio e per sprezzo del pericolo. Molti perseguitati politici e militari alleati evasi dalla prigionia e braccati dal nemico devono la propria salvezza al suo altruismo ed alla sua abnegazione. Sugli spalti di Granezza, titano insuperabile, sosteneva per lunghe ore aspro combattimento e lanciava i suoi partigiani in temerari assalti. Colpito al cuore si accasciava sull’arma arroventata, leggendario eroe, uno contro mille, non vinto che dalla morte e dalla gloria.
Zona Vicentina, 8 settembre 1943 - Bosco Nero di Granezza, 6 settembre 1944.

 

_indietro.gif (6973 byte)