Land Rover DEFENDER 90 (AR-90)

La necessità di sostituire le vetture da ricognizione FIAT AR 76 che avevano manifestato cattive qualità costruttive, portò agli inizi degli anni '90 l'Esercito Italiano ad emettere una specifica per l'acquisizione di un nuovo modello di veicoli fuoristrada. Al bando parteciparono molte ditte straniere mentre la FIAT rinunciò avendo ormai da tempo deciso di abbandonare il settore. Oltre ad alcune ditte giapponesi che fornirono alcuni veicoli alla Forza Armata tramite piccoli contratti, partecipò anche il gruppo inglese Rover con il suo modello Land Rover Defender 90. La ditta, forte del notevole numero di veicoli già venduti ad altre amministrazioni dello Stato ed all'Arma dei Carabinieri che aveva provveduto autonomamente alla selezione di un sostituto dell'AR 76, risultò alla fine vincitrice con questo modello di qualità indiscussa.
Dalle foto qui presentate è possibile notare le modifiche e gli adattamenti applicati sul veicolo base per renderlo compatibile con le necessità dell'Esercito.
Col tempo il Defender 90 (omologata come AR-90) diventerà la vettura fuoristrada standard dell'E.I. sperando che l'acquisizione delle macchine sia accompagnata da un corretto approvvigionamento di pezzi di ricambio, la cui mancanza minò definitivamente la già scarsa efficienza del predecessore FIAT.

La vettura è dotata di un motore turbodiesel di 2498 cc. a cinque cilindri in linea, in grado di erogare una potenza massima di 90 kW a 4.200 giri/minuto ed una coppia massima di 300 Nm a 2.000 giri/minuto. La trasmissione è integrale con trazione sull'asse anteriore permanente, il cambio è a cinque rapporti avanti + retromarcia e riduttore su tutte le marce inseribile manualmente. La velocità massima è di 133 Km/h. La pendenza massima superabile è pari al 100%. Gli angoli d'attacco e d'uscita sono rispettivamente pari a 51° e 45°. La massa a vuoto è di circa 1.700 Kg.

080.jpg (65477 byte) 081.jpg (66006 byte) 085.jpg (52015 byte) 086.jpg (56914 byte)
082.jpg (37465 byte) 084.jpg (44514 byte) 083.jpg (40896 byte) 087.jpg (48025 byte)
089.jpg (57252 byte) 090.jpg (49779 byte) 091.jpg (67127 byte)

01.jpg (66642 byte)

02.jpg (42568 byte) 03.jpg (41289 byte) 04.jpg (38048 byte) 05.jpg (51158 byte)

Una AR-90 con la nuova mimetica a tre toni adottata dall'Esercito

defender_06.jpg (100547 byte) defender_08.jpg (80794 byte) defender_05.jpg (95176 byte) defender_07.jpg (93167 byte)

Alcune immagini di un Defender VAV (Veicolo d'Attacco Veloce) equipaggiato per le missioni di ricognizione da parte del 9° Reggimento D'Assalto Paracadutisti "Col Moschin". L'armamento principale è costituito da un lanciagranate da 40 mm e da una mitragliatrice Minimi in calibro 5,56 NATO. L'equipaggio di questo veicolo è limitato a tre uomini (conduttore e due operatori alle armi).

defender_01.jpg (76125 byte) defender_02.jpg (59823 byte) defender_03.jpg (48524 byte) defender_04.jpg (63879 byte)

Queste tre immagini mi sono state cortesemente inviate da Eddy, esse ritraggono un Defender 90 appartenente al Reggimento Lagunari con le insegne utilizzate durante la missione in Kosovo. Ringrazio sentitamente Eddy per la sua collaborazione al sito mediante l'invio di alcune belle foto di un veicoloutilizzato dal Reparto nel quale ho prestato servizio durante il periodo di leva.

b01.jpg (29852 byte) b02.jpg (36148 byte) b03.jpg (34081 byte)