LA FESTA DEL 4° REGGIMENTO CARRI

61° Anniversario dei fatti d'Arme di Tobruk

Bellinzago Novarese - 21 gennaio 2002

Testo: Piero Angelo De Ruvo
Foto: Pierantonio Farina

32.jpg (29196 byte)

Breve storia del 4° Reggimento Carri

Dopo tanti preparativi, è giunto il giorno della manifestazione.

Ore 8:00: l'alzabandiera

La festa di Corpo del 4° Reggimento Carri, inizia con la cerimonia dell’alza Bandiera, seguita dalla deposizione della Corona d’alloro al monumento del Reggimento. Le note del "Piave", prima, e del silenzio, poi, emesse dal trombettiere del Reggimento, rendono ancor più solenne e toccante la cerimonia, stendendo un velo di commozione sugli uomini perfettamente schierati. Alla fine della cerimonia, notavo qualcuno asciugarsi una lacrima che non era riuscita a trattenere.

Ore 09:30: gli ultimi preparativi

I carristi delle compagnie del 20° Btg. "M.O. Pentimalli" scaldano i motori dei carri ARIETE, ed effettuano tutti i controlli previsti, ognuno è al suo posto.

Faccio un giro tra i carri, pronti per lo schieramento, e noto nei volti degli equipaggi che effettuano gli ultimi preparativi, la felicità e la fierezza di essere lì quel giorno, ma soprattutto consapevoli d’essere loro i veri protagonisti di quella manifestazione.

01.jpg (36943 byte)

05.jpg (52622 byte) 02.jpg (46201 byte)

I carri ARIETE del 4° Reggimento Carri si apprestano a schierarsi sul luogo della cerimonia

Ore 10:30: la cerimonia

Sulla piccola tribuna, allestita per l’occasione, vi sono i Carristi di "IERI", Ufficiali e Sottufficiali in congedo, e vi sono anche Carristi "Ufficiali e Sottufficiali" appartenuti al 4° Reggimento Carri, e poi trasferiti ad altri Enti o Reparti. La loro presenza, ha reso reale e vivo l’attaccamento al 4° Reggimento, è sempre bello poterli incontrare. Il Sindaco di Bellinzago Novarese, in rappresentanza di tutta la cittadinanza che ci ospita da anni, ci ha onorato della sua presenza, mettendo anche qui in risalto il forte legame esistente tra noi militari ed i cittadini.

03.jpg (48332 byte)

I carri ARIETE del 20° Btg Carri. iniziano il loro movimento, sfilando davanti alla tribuna, per poi schierarsi in linea sulla Start-Line, di fronte alla tribuna stessa.

06.jpg (28959 byte)

07.jpg (24577 byte) 08.jpg (26750 byte)

Con l’ingresso del Gonfalone della città di Bellinzago, seguito dai Labari delle varie associazioni combattentistiche e d'Arma di Milano, Torino, Novara, per citarne alcune, dei quali ho avuto l’onore di accompagnarli al lato della tribuna, accanto ad un carro M13.

12.jpg (30816 byte)

04.jpg (46397 byte)

Nel vedere sfilare lo Stendardo del 4° Reggimento, sul carro Leopard, per inserirsi nello schieramento, mi venivano alla mente i momenti più belli della mia formazione militare, gli addestramenti effettuati con quel mezzo nei vari poligoni d’Italia, le notti trascorse al suo interno nelle esercitazioni continuative.

09.jpg (23865 byte)

10.jpg (31339 byte) 11.jpg (28004 byte)

La cerimonia continua con l’arrivo del Comandante di Reggimento, Col. Lucio Rossi Beresca, il quale, sulle note del "Principe Eugenio", passa in rassegna il reparto al comando del Magg. Andreani.

13.jpg (48262 byte)

14.jpg (32123 byte) 15.jpg (28269 byte)

Il Comandante del Reggimento, Col. Lucio Rossi Beresca, si appresta a far ingresso sul luogo della cerimonia. Dopo che il Comandante dello schieramento, Magg. Andreani, ha presentato la forza, il Comandante rende il saluto allo Stendardo del Reggimento.

16.jpg (35459 byte)

Lo Stendardo del Reggimento prende posto accanto al Comandante.

Dopo aver letto dei messaggi pervenuti dalle Superiori Autorità, il Comandante riassume i fatti d’arme di Tobruk, invitando tutti ad una rispettosa riflessione ed incitando le nuove leve a tener alto e fiero il nostro onore di Militari e Carristi.

17.jpg (52010 byte)

La Cerimonia della festa di corpo del 4° Reggimento carri, volge al termine, lo Stendardo non sale più sul carro Leopard, ma lascia lo schieramento sul nuovo carro "ARIETE", segno, come sottolinea lo speaker, di continuità ed evoluzione tecnologica verso il futuro, ed io aggiungo, con tanta storia e onore alle spalle.

18.jpg (25131 byte)

19.jpg (31165 byte) 29.jpg (34536 byte)

Lo stendardo del Reggimento lascia il luogo della cerimonia. Inizia subito dopo lo sfilamento del reparto davanti al Comandante, al Gonfalone di Bellinzago, ai Labari ed agli ospiti presenti.

 

20.jpg (31167 byte)

21.jpg (24157 byte) 22.jpg (24248 byte)
23.jpg (21661 byte)

I carri ARIETE del 4° Reggimento Carri si muovono celermente per prendere la posizione dalla quale inizieranno il "muro d'acciaio"

IL "MURO D’ACCIAIO"

25.jpg (19431 byte)

24.jpg (16044 byte)

26.jpg (25508 byte)

Nonostante abbia partecipato, e visto tante volte questo straordinario movimento, rimango sempre colpito dalla sua imponenza.

28.jpg (33699 byte)

27.jpg (28539 byte)

Il Comandante dello schieramento congeda la forza dal Comandante del Reggimento.

Unico neo della manifestazione, fattomi notare da uno dei porta labari, è stata la mancanza, durante tutta la cerimonia, dell’inno dei carristi.

La giornata si conclude con il rancio carrista, dove Ufficiali, Sottufficiali, VSP, VFB e militari di leva di tutto il Reggimento, pranzano insieme, per consolidare, ancora una volta con i fatti e non solo con le parole, la nostra unione e lo Spirito di Corpo di noi CARRISTI.

VIVA IL 4° REGGIMENTO CARRI

30.jpg (32924 byte)

31.jpg (34093 byte)

Alla conclusione della cerimonia il Magg. Adreani impartisce gli ordini necessari per riportare i carri verso i depositi.

33.jpg (30871 byte)

home page

RINGRAZIAMENTI

Voglio ringraziare Piero che con la sua disponibilità mi ha permesso di partecipare a questa semplice ma intensa e ben organizzata cerimonia. Essi vanno anche al Comandante del Reggimento ed a tutto il suo personale che mi hanno consentito di rivivere, cosa oggi assai rara, i bei momenti delle "feste del Carrista" di molti anni fa. Mi auguro che altri seguano questo ottimo esempio.
Pierantonio Farina