Ho ricevuto queste immagini in momenti diversi da Fabio e Francesco e quando ho iniziato a compilare le rispettive pagine mi sono accorto che entrambi, anche se in tempi diversi, hanno prestato servizio nella medesima compagnia e più precisamente nella 3^ Compagnia "MAGLIO" dell'11° battaglione del 33° Reggimento Carri di Ozzano Emilia. Ho voluto riunire in un'unica pagina le immagini che gentilmente hanno inviato a "Ferrea Mole" come segno di continuità tra carristi che in anni diversi hanno servito nello stesso reparto.
Un ringraziamento ad entrambi per la loro collaborazione al sito con queste interessanti immagini che forse ritraggono gli stessi carri in periodi diversi.

Subito sotto lo stemma della 3^ Compagnia "MAGLIO"

maglio.jpg (50734 byte)

Foto inviata da Fabio

Fabio ha prestato servizio con il 10° scaglione 1993

1.jpg (26956 byte)

Addestramento nel poligono C (Celine Medusa) in Sardegna nel 1994.

2.jpg (22340 byte) M113 ritratto durante un'esercitazione di 24 ore durante la quale veniva simulato uno sbarco da parte di forze nemiche rappresentate da reparti della Folgore. Questo M113era il veicolo comando della compagnia.
3.jpg (24574 byte) Carro della 3^ Compagnia "Maglio" nel poligono dotati di simulatore laser ad Ozzano Emilia. Sul retro del contenitore del proiettore è riportato lo stemma della Compagnia.
4.jpg (26424 byte) I tiri reali venivano condotto presso il poligono situato alla foce del fiume Reno in provincia di Ravenna. I bersagli erano costituiti da galleggianti posti sul mare.
5.jpg (26326 byte) Bossoli da 105 mm utilizzati nell'addestramento con munizionamento inerte.
6.jpg (26075 byte) Nonostante i carri armati siano dotati di insuperabili prestazione nel movimento fuoristrada, può capitare che anch'essi si trovino in gravi difficoltà soprattutto su terreni assai soffici. Qui è un esempio di quanto può capitare quando non si compie una corretta valutazione della portanza del terreno. In questi casi è necessario affidarsi all'assistenza di un carro soccorso.
Durante la 1^ Guerra Mondiale i capocarro inglesi, per evitare tali situazioni, erano soliti scendere dal carro e sotto il fuoco nemico tastare il terreno con un bastone da escursionisti e di conseguenza indicare al pilota la via migliore. Quest'usanza, iniziata da un ufficiale nel 1917, si radicò talmente che oggi il bastone è accessorio caratteristico di tutti gli ufficiali e sottufficiali del Royal Tank Corp.
7.jpg (22339 byte) Foto di un Leopard in azione nell'area addestrativi di Ozzano Emilia ripreso dalla botola di espulsione dei bossoli del servente.
8.jpg (20394 byte) Un esempio di proiettile a carica cava da addestramento per il Leopard

Francesco ha invece assolto il suo servizio nell'11° scaglione 1996 quando il 33° Reggimento era ancora inquadrato nella Brigata Meccanizzata "Friuli". Di lì a poco, causa la trasformazione della Brigata in aeromobile, il reparto sarebbe stato trasferito alla 132^ Brigata Corazzata "Ariete" per poi essere definitivamente sciolto il 30 giugno 2001.

Leopard.jpg (38855 byte)

In questa foto vediamo quattro Leopard  durante una esercitazione svolto sul poligono del Cellina Meduna nei pressi della cittadina di Vivaro (PN). Il 33° Reggimento Carri è stato definitivamente sciolto il 31 agosto 2001.