La Botta è...

mangiare a Torre Veneri,

fare il trasferimento Nacci-Zappalà di corsa subito dopo pranzo sotto il sole cocente di luglio-agosto,

il polpettone della mensa,

stare in caserma perché puniti,

la cubatura,

le pulizie di cameretta quando si è capo cameretta,

il piantone ai lavabi e il relativo turno notturno,

fare il PAQ h24 di domenica e avere accertamenti il giorno dopo,

fare sgombero poligono dopo una giornata massacrante sotto il sole,

avere solo quattro giorni di licenza in cinque mesi,

usare le turche,

imparare i nomi dei cavetti dell'RV3 e RV4,

tagliarsi i capelli ogni 15 gg,

spendere più di 500 mila lire al cellulare,

fare courvè straordinaria il sabato mattina,

non trovaire un carro efficiente a Torre Veneri,

la CAGSM,

uscire cinque mesi in drop,

rientrare in caserma quando tutta Lecce è pronta a divertirsi,

fare il picchetto d'onore durante un funerale e per una gara sportiva,

alzarsi all'una di notte per tornare alla Nacci alle dieci di mattina per fare le prove del giuramento solenne,

lucidarsi gli anfibi al ritorno da Torre Veneri tutte le sere.



Ma l'unica cosa che noi allievi abbiamo capito è: la botta è stare a casa quando si vorrebbe fare il corso AUC.


_indietro.gif (6973 byte)